Segni di una più ampia adozione: Bitcoin colpisce la prima pagina di WSJ

Bitcoin ha visto un significativo valore di rallying negli ultimi mesi, con un picco monumentale nelle ultime settimane di trading. Con un aumento di oltre l’80% del prezzo negli ultimi due mesi, la criptocurrency è riuscita ad aprire la prima pagina dell’ultima edizione del Wall Street Journal.

Il rapporto della casa mediatica indica che la Bitcoin si sta avvicinando al record del rally dei tori del 2017 in quanto „guidata da nuovi acquirenti“. Con l’attenzione dei „miliardari di Wall Street“ come Paul Tudor Jones e Stanley Druckenmiller, la Bitcoin ha nuovamente attirato l’attenzione del pubblico.

Cosa sta guidando il prezzo Bitcoin?

Una delle principali differenze tra questa impennata e il famoso rally del 2017 è chi investe in Bitcoin. Nel 2017, l’attenzione per il gettone è venuta dagli investitori al dettaglio che hanno acquistato prima che raggiungesse il suo picco di profitto. Questo rally, tuttavia, sembra puntare verso un’ondata di massa da parte degli investitori istituzionali. Con gli hedge manager come Grayscale Investment e Square, il prezzo del Bitcoin sta guadagnando buone opportunità di investimento che sono supportate da un solido sostegno.

Mentre le istituzioni sembrano essere i fattori principali nel prezzo del Bitcoin, un’altra differenza chiave sta nella regolamentazione e nelle opportunità di vendita al dettaglio. Con il lancio di PayPal per il supporto della crittovaluta, l’acquisto di Bitcoin è percepito come più sicuro e più conveniente per i primi investitori che potrebbero essere stati prudenti nei confronti degli scambi.

Il rapporto di WSJ indica che il volume di Bitcoin sull’applicazione Cash di Square nel 2019 è stato di 555 milioni di dollari USA rispetto ai ben 1,6 miliardi di dollari USA del solo terzo trimestre di quest’anno. Con l’ingresso sul mercato di un maggior numero di investitori al dettaglio con acquisti più consistenti, la domanda di Bitcoin è aumentata rapidamente, con un conseguente rapido aumento dei prezzi come risultato dell’offerta limitata.

La moneta digitale in sostituzione della tradizionale moneta cartacea

Le preoccupazioni per l’igeina nella carta moneta sono state tracciate dalla pandemia globale, evidenziando la necessità di sistemi di pagamento senza contatto. Mentre il Bitcoin, e altri asset digitali offrono una soluzione a questo problema, c’è la percezione che il gettone sia un investimento ancora piuttosto che una valuta transazionale. In risposta a questo, il CEO di PayPal, Dan Shulman, ha commentato dicendo che ci sarà un cambiamento con la scomparsa della carta moneta e l’aumento delle transazioni digitali. Durante un’apparizione su CNBC, ha osservato:

„Mentre la carta moneta si disperde lentamente e scompare dal modo in cui la gente usa le transazioni, le banche centrali, soprattutto sul lato retail, dovranno sostituire la carta moneta con forme di moneta digitale“.